Prestiti Personali

Tipi di prestito

Finanziamenti

Mutui

Varie

Seguici su Facebook!!

Prestito per attività commerciali: investire oggi per realizzare il proprio sogno professionale


Il prestito per attività commerciali è una particolare forma di finanziamento specificatamente dedicata a coloro i quali vogliono intraprendere una determinata attività commerciale ma non hanno la liquidità necessaria per lanciarsi sul mercato. Le fattispecie di questo tipo di finanziamento sono molto vaste in quanto eterogenee sono le tipologie di lavoro: dalle piccole aziende ai lavoratori autonomi, ciascuno può avere il prestito per attività commerciali più adatto alle sue esigenze. Inoltre si deve anche considerare che nella categoria rientrano non solo i finanziamenti per lavvio di nuove attività ma anche i prestiti per la ristrutturazione di attività esistenti. Molto complessa è la procedura operativa necessaria per ottenere un simile prestito.

Anzitutto è indispensabile presentare apposita domanda agli enti preposti alla concessione di prestiti per attività commerciali. Non trattandosi di un finanziamento tradizionale, è chiaro che lammontare disponibile nel singolo bando venga suddiviso a seconda dalla priorità attribuita alle varie domande di finanziamento pervenute. Il livello di priorità e quindi la particolare graduatoria che viene creata, è determinato da una serie di variabili come lentità del business plan allegato e il livello di riuscita delloperazione. Scendendo nel concreto, gli esempi più noti di prestito per attività commerciali sono legati a importanti leggi specifiche come la 215/1992 che regola il finanziamento delle nuove attività produttive purchè esse siano gestite prevalentemente da donne e la legge 608/1996 che definisce giuridicamente il cosiddetto prestito donore, una forma di prestito per attività commerciali specificatamente dedicata a quei giovani che vogliono scommettere sul loro futuro diventando (o tentando di diventare) imprenditori di se stessi. Molto importante, seppure limitata al solo comparto turistico, è poi la legge 263/1993.

Chiaramente questi sono solo tre esempi di prestito per attività commerciale. In realtà le fattispecie concrete sono veramente tante e in continua evoluzione perché oltre a far riferimento a leggi nazionali, i prestiti per attività commerciali traggono fondamento anche dalla legislazione regionale e comunitaria. Da qui il consiglio di farsi assistere da esperti consulenti durante la presentazione della apposita domanda, proprio perché chi è aggiornato su queste questioni può riuscire, destreggiandosi tra le varie norme, a ottenere un prestito per attività commerciali decisamente vantaggioso.